Nobody called. Nobody’s asked

Le cose che non ci si perde a non chiedere. In loving memory of James Gandolfini.

Oggi leggevo un bellissimo articolo con la storia di come è nato il film Una poltrona per due (Trading places), di come nessuno volesse assumere Dan Aycroyd perché pensavano che non valesse niente senza John Belushi, che era morto da poco, di come nessuno avesse fiducia in un’attrice di film horror come Jamie Lee Curtis e in un attore sconosciuto come Eddie Murphy. Insomma di come John Landis abbia messo insieme il cast che ha creato carriere enormi, di come Timothy Harris e Herschel Weingrod abbiano scritto una sceneggiatura che continua a vendere dopo trent’anni e che – come si dice nell’articolo – è il miglior film su Wall Street mai realizzato, il film che ha contribuito a creare il canone della commedia americana per come la conosciamo ora, cogliendo il capitalismo nel momento del cambiamento che lo porterà a essere quello che conosciamo ora, prendendolo in giro.

John Landis voleva una vecchia star per il ruolo di uno dei due vecchietti e stava cercando di rintracciare Don Ameche che ormai non aveva più un agente e non viveva a Hollywood. Era fermo da 14 anni. Dopo quel ruolo, in Trading places, l’anno dopo avrebbe vinto l’Oscar come miglior attore non protagonista in Cocoon.

Durante le riprese era magnifico, dice Landis

«Don, may I ask a question? How come you haven’t worked in 14 years?» And he said, «Well, nobody called!».

Quando è morto James Gandolfini il New York Times ha scritto un articolo su di lui, raccontando la sua carriera. Un’altra volta Gandolfini aveva raccontato la sua carriera, durante Inside The Actors Studio rispondendo a domande sulla violenza delle scene e dei suoi ruoli: qui picchia una donna, è una delle scene più brutali della storia del cinema, anche qui altra violenza di nuovo contro una donna, poi omicidi, a mani nude, per futili motivi, contro inermi.
L’ultima frase dell’articolo del New York Times che ripercorre la carriera di James Gandolfini – nel video qui sotto in Romance & Cigarettes, splendida commedia musicale di John Turturro – è

Asked why he did not appear in more comedies, he answered, “Nobody’s asked.”

https://www.youtube.com/watch?v=4zFH2BxIGyY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.