Crea sito

Modi per dirsi addio

Lene Nystrøm è una cantante norvegese.
Lavora sui battelli che traversano lo Skagerrak, il pezzo di mare tra la Norvegia e la Danimarca.
Lene canta sulle navi.
René Dif è un cantante danese, una volta che sta andando in Norvegia, su un battello della Color Line, sente Lene cantare.
Le propone di unirsi a lui, a Søren Rasted e Claus Norreen: i Joyspeed, il gruppo con il quale avevano prodotto la colonna sonora del film Frække Frida og de frygtløse spioner.

Lene accetta, i Joyspeed firmano un contratto con una casa discografica svedese e pubblicano un singolo che non ha successo.
Sciolgono il contratto con la casa discografica svedese, continuano a suonare e cambiano il nome del gruppo.

Nel 1996 firmano con la Universal Denmark e escono per il mercato danese con una canzone che, a differenza di quella prima, va bene. La Universal, propone al gruppo il mercato internazionale, la Universal senza Denmark.

Lene, René, Søren e Claus preparano un nuovo singolo che esce a febbraio, nel 1997; Lene Nystrøm ha 24 anni. La canzone si chiama My Oh My, gli Aqua stanno per vendere un po’ di dischi.

My Oh My, do you wanna say goodbye?

Con la stessa rima, nel 2006, i Placebo pubblicano, nel loro quinto album Meds, Song to Say Goodbye.
Il video della canzone è un bella idea tirata senza nessuna ragione così in lungo.

My Oh My / a song to say goodbye

I Seattle Mariners sono una squadra di baseball della Western Division della Major League Baseball’s American League.
Hanno giocato la loro prima partita nell’aprile del 1977 e non hanno vinto niente per diciotto anni, fino al 1995.
Nel 1995, all’undicesimo hinning della quinta partita contro i New York Yankees, i Mariners vincono per la prima volta l’American League Division Series.
In quel momento Ben Haggerty ha dodici anni. Ascolta la partita in garage, con suo padre e suo fratello. È tifoso dei Mariners, colleziona le figurine.

Dave Niehaus è stato assunto nel 1977 per fare la radiocronaca delle partite dei Seattle Mariners, non ha mai cambiato lavoro.
La radiocronaca che Ben Haggerty sentiva in garage, con suo padre e suo fratello, nel 1995 quando dopo diciotto anni i Seattle Mariners vincono, è la sua.

Nel novembre del 2010 Dave Niehaus muore; Ben Haggerty – Mackelmore – gli dedica una canzone My Oh My, e con Ryan Lewis la suona davanti a cinquantamila persone.
Si può sentire il momento in cui i Mariners battono gli Yankees, si può sentire Dave Niehaus dire: non ci credo, sta succedendo davvero, ommioddìo.

Leonard Cohen ha 80 anni e ha pubblicato un nuovo disco l’autunno scorso. La sesta canzone più o meno dice che non è stato difficile innamorarmi di te, è venuto senza sforzo. Che quando sei in una stanza tutti i ragazzi si sbracciano per attirare la tua attenzione. Che ti ho tenuta stretta per un po’, appena un po’, poi ti ho accompagnato alla stazione, senza chiederti perché.

http://www.youtube.com/watch?v=dkJVHmjw6Pc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.